SpazioBetti

Perché SpazioBetti?

“SpazioBetti” intende essere un percorso di alcuni mesi finalizzato alla realizzazione di una progettazione partecipativa relativa agli spazi dell’edificio in cui era precedentemente ospitata la Scuola Media Betti, nonché quelli della ex-Polo Pop House. Un volume di grande importanza collocato all’interno del centro storico e al momento in completo disuso.

A noi di AgenziaRES sta a cuore riattivare l’area dell’edificio Ex Scuola Betti, luogo simbolo per la città di Fermo,  restituendole centralità e trasformarla in un punto dove ci sia aggregazione sociale, scambio relazionale e luogo di incubazione di percorsi educativi, formativi  e imprenditoriali.

L’Amministrazione Comunale ha così inteso assegnarci l’animazione di un percorso che ha come scopo quello di coinvolgere i cittadini e soggetti interessati, per costruire ipotesi e predisporre le premesse operative, intorno alla destinazione d’uso degli spazi per gli scopi appena descritti.

Se volete incontrarci e parlare con noi o proporci delle vostre idee o progetti, potete trovarci tutti i mercoledì dalle 15:00 alle 18:00 presso i locali dello SpazioBetti.

PROSSIMO EVENTO

Venerdì 31 maggio 2019 ore 21:30

Rondine Cittadella della Pace, candidata al Nobel per la Pace 2015, è un’organizzazione che dal 1997 si impegna per la riduzione dei conflitti armati nel mondo e la diffusione della propria metodologia per la trasformazione creativa del conflitto in ogni contesto da quello interpersonale a quello politico, armato e internazionale. Il progetto centrale di Rondine è la World House (già Studentato Internazionale), un percorso di due anni rivolto a giovani provenienti da Paesi interessati da conflitti attuali o recenti o appartenenti a culture diverse che accettano di convivere con il proprio “nemico” per imparare ad affrontare il proprio conflitto e a trasformarlo in un’opportunità creativa attraverso il confronto quotidiano e la formazione.


Calendario Eventi

15 febbraio 2019 ore 21:30

Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo – Militant A

Luca Mascini, in arte Militant A, presenta il suo nuovo libro “Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo ”
Torna il pioniere del rap italiano e leader del gruppo musicale Assalti Frontali con un libro che si può leggere alternativamente come un romanzo, un diario di viaggio, un manuale per imparare l’arte di rappare. Militant A narra così la sua specialità degli ultimi tempi: il laboratorio rap.

1 marzo 2019 ore 21:30

Una Yurta sull’appennino – Marco Scolastici

È scritto nel dorso del libro scritto da Marco: “Marco Scolastici era un ragazzo come tanti, iscritto alla facoltà di Economia a Roma, pieno di incertezze sul futuro. Poi un giorno, in un bar, si è imbattuto in una foto sul calendario: ritraeva il vecchio acero di Macereto, il Monte Bove, i pascoli in cui suo bisnonno Venanzio era cresciuto: curandoli, desiderandoli e infine comprandoli. Meno di una settimana dopo Marco ha lasciato la capitale. Il suo è stato un viaggio di ritorno verso casa difficile, talvolta doloroso, e quando pareva concluso la terra ha cominciato a tremare: era il 2016. Il buon senso gli suggeriva di scappare, ma quello sconosciuto altopiano delle Marche per lui era la vita. Non poteva abbandonare le sue pecore, i suoi asini, i maremmani. Così ha montato una yurta mongola accanto alla propria casa inagibile e ci ha trascorso l’inverno. Il sisma non sarebbe stato la fine di tutto, ma l’occasione per un nuovo inizio”.

Un’opera piena di “senso” invece che di buon senso. Di amore e passione, di ricerca. La sua lettura è una grande opportunità di ispirazione e di suggestione per una vita che odora di altri tempi, ma che è estremamente intrisa di contemporaneità.

Incontrare l’autore di un’opera così preziosa è un’occasione da non mancare.

L’incontro è all’interno della rassegna del Premio Letterario Nazionale Paolo Volponi

30 marzo 2019 ore 20:30

Incontro con Mauro Biani e Vittorio Lattanzi

La Casa del Popolo di Fermo e SpazioBetti organizzano una serata all’insegna della satira.

Primo ospite della serata sarà il noto vignettista Mauro Biani, nonché illustratore, blogger ed educatore professionale di ragazzi diversamente abili mentali. Dialogando con il giornalista Mario di Vito de Il Manifesto, Biani ci racconterà il suo ultimo libro “La banalità del ma”.

A seguire Vittorio Lattanzi, membro del collettivo satirico Lercio (Lercio.it, Lo sporco che fa notizia) e vincitore del premio “Macchianera Award”, presenterà “La lercia storia del mondo. I retroscena dell’umanità”, seconda opera del collettivo Lercio.

12 aprile 2019 ore 21:30

La parola è la sorella stronza della musicaTony Laudadio

Il tour di “Preludio a un bacio” fa tappa allo SpazioBetti. Il romanzo di Tony Laudadio, dopo aver fatto innamorare così tanti lettori, ha da poco vinto il Premio Selezione Bancarella 2019.
Vi aspettiamo venerdì 12 aprile alle 21.30 a Fermo, allo SpazioBetti, per una serata speciale a ritmo di jazz organizzata insieme a Mondadori Point, con Tony e Giovanna Taffetani!

24 maggio 2019 ore 21:30

Una cosa oscura, senza pregio Andrea Olivieri

Seguendo le vicissitudini di Albano e Leda, i nonni partigiani, Olivieri ci accompagna lungo le strade di un’umanità brulicante alla Dos Passos, in una borderland dove l’«identità nazionale» è continuamente messa in crisi, i confini sono mobili e ogni lingua è lingua franca. Un mondo di solidarietà di classe e internazionalismo, che grazie a queste pagine torna a ispirarci.

Una cosa oscura, senza pregio è l’esito di anni di ricerche, è un libro d’esordio che lascerà un segno, è un’opera luminosa e dai molti pregi.

ANDREA OLIVIERI (Trieste, 1969) è ricercatore e lavoratore culturale freelance. Prima che gli Stati Uniti gli negassero il visto per motivi politici, ha potuto consultare diversi archivi, seguendo le tracce di Louis Adamic attraverso l’America.

31 maggio 2019 ore 21:30

Rondine Cittadella della Pace, candidata al Nobel per la Pace 2015, è un’organizzazione che dal 1997 si impegna per la riduzione dei conflitti armati nel mondo e la diffusione della propria metodologia per la trasformazione creativa del conflitto in ogni contesto da quello interpersonale a quello politico, armato e internazionale. Il progetto centrale di Rondine è la World House (già Studentato Internazionale), un percorso di due anni rivolto a giovani provenienti da Paesi interessati da conflitti attuali o recenti o appartenenti a culture diverse che accettano di convivere con il proprio “nemico” per imparare ad affrontare il proprio conflitto e a trasformarlo in un’opportunità creativa attraverso il confronto quotidiano e la formazione.

Laboratori

2 – 3 marzo 2019 ore 14:00 – 19:00

Workshop di Serigrafia e Rilegatura con Strane Dizioni

La serigrafia è una delle tecniche di stampa più conosciute e più usate ancora oggi dalle aziende per la stampa su diversi formati e materiali. In ambito commerciale e artistico si usa da più di 100 anni e principalmente viene implementata per la stampa di immagini e grafiche su magliette, borse di tela, carta, legno, ceramica e altri materiali.Tramite l’utilizzo di tecniche base di stampa i partecipanti serigraferanno la copertina di un quaderno e poi lo rilegheranno con la tecnica filorefe a vista.

23 febbraio 2019 ore 16:00 – 18:00

Lingua e cultura dei paesi arabi

Docente- Prof. Marco Lauri

Il corso offre una prima introduzione alla conoscenza della lingua araba standard, con cenni alla situazione sociolinguistica dei paesi arabi, alla loro storia ed alcuni elementi per comprenderne le diversità linguistiche e culturali.

 23 febbraio 2019 ore 15:00 – 19:00

Laboratorio di fotografia con Petite maison des sons et lumierès.

Il piano didattico si articola in due sessioni.

La prima sessione consiste in un programma d’accesso alla fotografia, si apprenderanno le caratteristiche peculiari dei singoli dispositivi che caratterizzano una fotocamera complessa come una Reflex oppure una Mirror-less, le nozioni base e fondamentali per consentire al gesto dello scatto di raggiungere un’identità unica, contrariamente a quanto può accadere con l’utilizzo di dispositivi completamente automatici. Si svolgerà presso la Petite maison des sons et lumièr.

La seconda sessione sarà un laboratorio applicativo esperenziale e si svolgerà presso lo Spazio Betti.