Laboratorio di apprendimento Risposte Res

Intrecci educativi, le scuole diventano hub.

hub
0

NuovaRicercaAgenziaRES, ente capofila, la scuola media Bacci di Sant’Elpidio a Mare e la Scuola media Galileo Galilei di Porto Sant’Elpidio, partner del progetto Intrecci Educativi presentano il primo passo verso il benessere e la crescita armonica dei propri alunni.

Le classi della secondaria di primo grado Bacci di Sant’Elpidio a Mare e Galileo Galilei di Porto Sant’Elpidio sono protagoniste di Intrecci Educativi, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il progetto ha come finalità quella di creare efficaci opportunità educative volte a rafforzare le life skills: le abilità cognitive, emotive e relazionali di base.

Altro obiettivo cardine del progetto è potenziare la capacità di innovazione dei soggetti proponenti che si assumono la responsabilità educativa (in qualità di comunità educante) oltre a prevenire precocemente le varie forme di disagio, dalla dispersione e abbandono scolastico, al bullismo e altri fenomeni di disagio giovanile.

Da settembre a dicembre in entrambe le scuole sono stati realizzati due hub, spazi di incontri e connessioni che saranno aperti alla comunità.

Grazie alla direzione artistica del Gam (Giovani Architetti di Macerata) e di Cowart (stencil artist di Osimo), i ragazzi hanno preso parte al laboratorio di Interior design Think art che ha visto la creazione di una installazione artistica a Sant’Eplidio a Mare e la realizzazione di un cine-museo in stile inizio novecento a Porto Sant’Elpidio.

Gli hub sono stati realizzati ascoltando le idee che i ragazzi avevano di uno spazio condiviso e destinato a loro e alla loro socialità, per questo nella scuola di Sant’Elpidio a Mare l’hub, ha una connotazione artistico-comunicativa con un’istallazione di “telefoni senza filo” che permettono ai ragazzi di comunicare tra loro da un lato all’altro dell’hub, mentre nella scuola di Porto Sant’Elpidio si è scelto di esprimere le proprie emozioni tramite le immagini visive proiettate sullo schermo del cinema.

 I due hub saranno sede di laboratori pomeridiani per i ragazzi dai 6 ai 14 anni e corsi di formazione per genitori, operatori sociali e altri agenti educativi.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

You may also like
competenza
Quello che i saccentoni non sanno, o l’illusione della competenza
aiuto
La relazione di aiuto: efficacia e aiuto in un seminario

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.