Innovazione Sociale

Sviluppare le città del futuro

città
0

Dal contributo di Elita Schilllaci, membro del Comitato scientifico del Salone della CSR, e Melita Nicotra per il libro “Le rotte della sostenibilità” (editore EGEA) disponibile a partire dal 2 ottobre 2018.

Singapore sta lavorando da anni per diventare la prima e più importante Smart Nation del mondo. Il governo di Singapore sta investendo pesantemente nelle ICT (Information and Communication Technology), implementando politiche e costruendo infrastrutture ed ecosistemi per supportare e abilitare il programma “Smart Nation”. Il nucleo del programma è la raccolta e l’elaborazione di grandi quantità di dati attraverso una piattaforma chiamata “Singapore virtuale”, al fine di offrire servizi eccellenti ai cittadini. Singapore può essere definita la “città” del futuro. È un “laboratorio” che conduce esperimenti avanzati su veicoli autonomi o sul mix etnico dei suoi quartieri. Soprattutto, la massiccia raccolta di dati, combinata con l’intelligenza predittiva dei Big Data, viene utilizzata in tutti i settori per pianificare progetti e offrire servizi più innovativi, che vanno dalla fluidità, alla sicurezza e al comfort degli autobus fino all’ubicazione dei centri per l’infanzia.

La teoria della tripla elica potrebbe essere utilizzata come base per identificare i principali attori di una città intelligente, università, industria e governo (Leydesdorff, L. e Deakin, M., 2011). All’interno di questo sistema, gli attori chiave sono “guardini della conoscenza” che potenziano il sistema a tripla elica. La loro presenza favorisce i processi di apprendimento collettivo. Sono in grado di agire come “chiave di confine” tra gli attori del territorio e come interfaccia tra il mondo della ricerca, il mondo degli affari e il governo. Le Smart Cities devono avere organizzazioni che soddisfano l’esigenza di costruire un dialogo strategico tra attori, che rifletta la struttura tecnologica locale e le loro prospettive, e promuova i processi di apprendimento e le nuove attività imprenditoriali. È essenziale creare le impostazioni per le interazioni informali appropriate, contribuendo a creare canali aperti tra i diversi attori istituzionali. Allo stesso tempo, quando le reti domestiche facilitano attività di R & S più efficienti e di successo e rafforzano le attività di innovazione locale, è estremamente importante collegarle alle reti internazionali. Pertanto, le Smart Cities devono trovare un equilibrio tra l’azione di networking locale e la costruzione di link interattivi internazionali.

Il Future Cities Laboratory (FCL) di Singapore potrebbe servire a questo scopo. Fornisce condizioni particolari per lo sviluppo di partnership e collaborazione tra aziende, università, istituti di ricerca pubblici e privati. FCL è stata fondata a Singapore nel 2010 dall’iniziativa congiunta tra l’ETH di Zurigo e la National Research Foundation di Singapore e mira a rafforzare la capacità di Singapore e Svizzera di rispondere attivamente alle sfide della sostenibilità delle città. La missione del Future Cities Laboratory è quella di svolgere attività di ricerca di base e applicata, volte ad affrontare le sfide di urbanizzazione che Singapore e altre città dovrebbero affrontare. Oggi, la crescita della popolazione è principalmente un fenomeno con implicazioni sulla definizione urbana ed ecologica della città. Le sfide dell’urbanizzazione mettono in luce la necessità di una ricerca rivolta alla pianificazione urbana di Singapore per i prossimi 75 anni. È necessario gestire la densità della popolazione, migliorare la sostenibilità ambientale e gli aspetti qualitativi della vita urbana quotidiana. È anche utile che tale ricerca utilizzi il potere della tecnologia dell’informazione per una pianificazione tempestiva e proattiva, adattata alla vasta scala e alla complessità delle future città sostenibili. Ciò implica anche, in linea con una visione intelligente e con il ruolo di un guardiano della conoscenza, il coinvolgimento della società civile, del governo, dell’industria e del mondo della ricerca. Come affermato da FCL, il laboratorio si basa su tre pilastri: Scienza, Design and Luogo. La scienza è necessaria per raggiungere la sostenibilità e fornire le basi per comprendere lo sviluppo delle città. Il design è fondamentale per raggiungere la vivibilità; impone la quadratura armonica e innovativa tra esigenze diverse, tecniche, sociali e culturali. I luoghi sono l’obiettivo delle ricerche FCL, dalle città con un’alta densità di popolazione a città con culture diverse o processi di crescita dissimili. (…)

Nelle Smart Cities, c’è un forte bisogno di combinare la teoria della conoscenza e le pratiche commerciali, per rafforzare la cooperazione tra due diversi ambienti: la ricerca e il business. Il Future Cities Laboratory promuove tale cooperazione. È un’organizzazione che, coerentemente con le nuove concezioni del processo di produzione e innovazione della conoscenza, affronta il suo sforzo verso “l’innovazione interattiva”. Il suo obiettivo è aumentare la ricchezza del territorio promuovendo le relazioni tra scienza e industria e governo, offrendo varietà più ampie e più complete di servizi legati all’innovazione, creando collegamenti comunicativi tra un ampio spettro di attività imprenditoriali e agendo da catalizzatore. per l’innovazione che potrebbe influenzare anche la più ampia cultura dell’imprenditorialità nella regione. Può creare il più alto livello di integrazione e interazione tra gli attori di un territorio. Ciò può portare a trasmissioni di conoscenza più semplici, a più innovazione e a una gestione efficace, che può migliorare la competitività e la sostenibilità a lungo termine di Singapore Smart City.

La ricerca futura può approfondire il tema dei guardiani delle conoscenze nelle Smart Cities, anche attraverso studi quantitativi (ad esempio l’analisi della rete) per fornire un contributo pratico alla creazione e alla gestione di una Smart City.

 

Fonte originale dell’articolo

You may also like
ABITO. Il risparmio su misura
Housing sociale e co-housing: nuovi modi di abitare

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.